.theme_title, .theme_title_b {background-position: 50% 50%; background-image: url(www.yoursite.com/image.jpg)}
Stacks Image 3
Questo libro è dedicato a chi, come me, arrivato a dicembre 2020 si è domandato: “cosa è successo”?!

A
febbraio 2020 qualcuno pronunciava queste profetiche parole dal palco dell’Ariston e poi, la vita da come la conoscevamo è cambiata!

Vi ricordate la coda per fare la spesa? Peggio delle post... ah, no... quelle sono imbattibili... evidentemente devono aver assunto molte cassiere lente...
“cosa è successo”?!

E le serie televisive? A gennaio avevo quasi quasi pensato di disdire Netflix, ma da febbraio mi sono ritrovato con multipli abbonamenti tipo Disney+, Infinity, Amazon Prime Video e Play Boy...
“cosa è successo”?!

Ho realizzato di avere un divano, una televisione, uno stereo e nel condominio ho scoperto anche un’area dedicata interamente alla spazzatura (della quale fino a febbraio ignoravo l’esistenza)... ma
“cosa è successo”?!

Son spariti i baci e gli abbracci dei parenti e vicini (la vicina, invece, me li negava già da prima)...
“cosa è successo”?!

E quante volte invece di lavare i denti spazzolavo la mascherina... ora invece mi sono abituato: ho compratio quelle trasparenti così per lo meno sembra di lavarli davvero, i denti... ma
“cosa è successo”?!

Beh, Mr. Pidgen non pretende certo di spiegare “cosa è successo” ma insieme ai suoi bislacchi personaggi ci mostra con quale filosofia ha vissuto l’anno della pandemia.

Come cita Gigi Proietti, all’interno di una mia vignetta che trovate a inizio novembre: “e fatte ‘na risata, no?”

Mr. Pidgen
2020 ma cosa è successo?!
Ogni riferimento a persone esistenti o a fatti realmente accaduti è puramente voluto


L'ebook lo trovate su
Amazon (in formato digitale)
Buona lettura!

In ottemperanza degli obblighi derivanti dalla normativa nazionale (D. Lgs 30 giugno 2003 n. 196, Codice in materia di protezione dei dati personali, e successive modifiche) e europea (Regolamento europeo per la protezione dei dati personali n. 679/2016, GDPR), il presente sito rispetta e tutela la riservatezza dei visitatori e degli utenti, ponendo in essere ogni sforzo possibile e proporzionato per non ledere i diritti degli utenti. 
Il presente sito
non pubblica annunci pubblicitari, non usa dati a fini di invio di pubblicità, però fa uso di servizi di terze parti al fine di migliorare l'utilizzo del sito, terze parti che potrebbero raccogliere dati degli utenti e poi usarli per inviare annunci pubblicitari personalizzati su altri siti. Tuttavia il presente sito pone in essere ogni sforzo possibile per tutelare la privacy degli utenti e minimizzare la raccolta dei dati personali. Ad esempio, il sito usa in alcuni casi video di YouTube, i quali sono impostati in modo da non inviare cookie (e quindi non raccogliere dati) fino a quando l'utente non avvia il video. Potete osservare, infatti, che al posto del video c'è solo un segnaposto (placeholder).